Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Opportunità e requisiti per lavorare in olanda

Amsterdam

Da sempre il Nord Europa è meta di lavoratori che emigrano nei paesi più ricchi del continente per trovare maggiore fortuna. Oltre alla Germania e alla Gran Bretagna, molte persone dei paesi del Sud Europa emigrano per lavorare in Olanda. I Paesi Bassi, infatti, sono un piccolo paese ma molto ricco con un’economia in crescita e un elevato standard di vita. Per questo motivo rappresenta una destinazione ambita per molti lavoratori in cerca di nuove opportunità. Ma quali sono i settori con maggiori sbocchi lavorativi e quali requisiti è necessario possedere per lavorare in Olanda?

tulipani e case in Olanda
lavorare in Olanda

Opportunità e settori per lavorare in Olanda

L’Olanda è un paese con un’economia forte e un mercato del lavoro dinamico che offre numerose opportunità per i lavoratori qualificati. Inoltre, è un paese piccolo e a misura d’uomo non dispersivo dove si vive bene senza essere sopraffatti dal caos e dalla vita frenetica delle grandi città europee. Per queste ragioni lavorare in Olanda diventa sempre più allettante e negli ultimi anni, il numero di stranieri che si trasferiscono in Olanda per lavoro è in costante aumento, attratti da un ambiente lavorativo favorevole, stipendi competitivi e un’elevata qualità della vita.

Ci sono, ovviamente, settori e figure più richieste di altre. I settori con più richiesta di lavoro in Olanda sono:

  • ICT (Information and Communication Technology): ingegneri software, sviluppatori web, analisti di dati, esperti in sicurezza informatica
  • Ingegneria: ingegneri meccanici, ingegneri elettrici, ingegneri aeronautici e chimici
  • Sanità: medici, infermieri, specialisti
  • Logistica: addetti ai magazzini, autisti
  • Turismo: receptionist, camerieri, guide turistiche e cuochi

Oltre a questi settori, ci sono anche buone opportunità per i lavoratori qualificati in altri settori come l’agricoltura, la finanza, il marketing e le vendite.

I requisiti e le competenze per lavorare in Olanda

Lavorare in Olanda in questi settore richiede precisi requisiti

  • Qualifica: per la maggior parte dei lavori è richiesta una qualifica specifica, come una laurea specialistica nel caso di medici e ingegneri o un diploma professionale. In alcuni casi, potrebbe essere necessario ottenere un riconoscimento delle proprie qualifiche da parte delle autorità olandesi.
  • Esperienza lavorativa: in alcuni casi è richiesta anche esperienza lavorativa nel settore di riferimento.
  • Lingua: la conoscenza dell’inglese è generalmente richiesta, mentre la conoscenza dell’olandese può essere un vantaggio.
  • Permessi di soggiorno: i cittadini dell’Unione Europea non hanno bisogno di un permesso di soggiorno per lavorare in Olanda. Per i cittadini di altri paesi, è necessario ottenere un permesso di soggiorno e di lavoro.

Per aumentare le tue possibilità di lavorare in Olanda è opportuno seguire alcuni consigli come quello di migliorare la conoscenza e la fluency della lingua inglese, fondamentale per lavorare in questo Paese considerato che lì è come una seconda lingua. Avere una laurea o un diploma professionale a volte potrebbe non bastare perché non riconosciuto o non abilitato in Olanda. C’è bisogno quindi di ottenere un riconoscimento. Prima di inviare qualsiasi candidatura, concentrati sulla presentazione. Se non lo hai già fatto, scrivi il tuo CV e una lettera di presentazione in lingua inglese per poterla inviare ai datori di lavoro.

Ecco alcuni consigli per lavorare in Olanda:

  • Impara l’inglese e l’olandese: la conoscenza dell’inglese è fondamentale per la maggior parte dei lavori in Olanda. Se hai tempo e voglia, inizia ad imparare anche l’olandese così per essere pronto a trasferirti e vivere lì. Comprendere le frasi basilari nella loro lingua madre potrebbe essere un vantaggio in fase di colloquio di lavoro. Imparare l’olandese, inoltre, ti agevola l’inserimento nella vita lavorativa ma anche sociale del paese.
  • Ottieni un riconoscimento delle tue qualifiche: se hai conseguito la tua qualifica in un paese extra-UE, potrebbe essere necessario ottenere un riconoscimento delle tue qualifiche da parte delle autorità olandesi.
  • Crea un CV e una lettera di presentazione in inglese: il tuo CV e la tua lettera di presentazione devono essere ben strutturati e mettano in evidenza le tue competenze e le tue capacità.
  • Fai rete: contatta i tuoi conoscenti che vivono o lavorano in Olanda e partecipa a eventi di networking.
  • Sii perseverante: la ricerca di lavoro può richiedere tempo e fatica. Non scoraggiarti se non trovi subito un lavoro.

Oltre ai classici requisiti richiesti dal tuo lavoro e dal settore professionale in cui andrai ad operare, è importante essere in possesso di altri requisiti trasversali che ti aiutano nell’adattamento in un qualsiasi ambiente di lavoro, soprattutto all’estero. Per questo, è necessario essere flessibili, in particolare all’inizio, sapersi adattare alle nuove condizioni di lavoro, essere capaci a lavorare in team – un team in cui non conosci nessuno e sei in un paese straniero.

Inoltre, le capacità di problem solving sono, come sempre, ben accette e ben viste. Queste qualità e competenze non servono solo al datore di lavoro per valutarti ma è importante che tu soprattutto le abbia o le sviluppi perché lavorare in un nuovo contesto non è mai facile.

I primi passi da fare per lavorare in Olanda sono:

  • Aprire un conto corrente olandese: questo semplifica il pagamento dello stipendio e delle bollette.
  • Iscriversi al sistema sanitario olandese: l’Olanda ha un sistema sanitario universale, a cui è necessario iscriversi per poter accedere alle cure mediche.
  • Trovare una casa: il costo degli alloggi in Olanda è piuttosto elevato, soprattutto nelle grandi città. È consigliabile iniziare a cercare una casa con anticipo.
bici e bandiera Olanda
opportunità lavorative in Olanda

Vantaggi e svantaggi di lavorare in Olanda

Lavorare in Olanda può essere una scelta giusta per molti motivi e ha molti vantaggi che la fanno preferire dai lavoratori al posto di altre mete europee:

1. Mercato del lavoro favorevole: L’Olanda ha un’economia forte e un mercato del lavoro dinamico, con un tasso di disoccupazione basso e una forte domanda di lavoratori qualificati.

2. Stipendi competitivi: I salari in Olanda sono generalmente più alti rispetto a molti altri paesi europei, soprattutto per i lavoratori qualificati in settori come l’ICT, l’ingegneria e la sanità.

3. Alta qualità della vita: qui vi è un’alta qualità della vita, con un buon sistema sanitario, un sistema educativo eccellente, un ambiente sicuro e una cultura aperta e tollerante.

4. Equilibrio tra lavoro e vita privata: L’Olanda è un paese che valorizza l’equilibrio tra lavoro e vita privata. La settimana lavorativa standard è di 38 ore e molti lavoratori hanno diritto a ferie pagate e congedi parentali.

5. Opportunità di crescita professionale: è uno dei paesi più ricchi pieno di multinazionali e aziende innovative e all’avanguardia dove fioriscono sempre nuove opportunità crescita professionale e sviluppo personale.

6. Ambiente internazionale: lavorare in Olanda fa gola a tutti e per questo accoglie lavoratori da tutto il mondo diventando un paese multiculturale e aperto, con una forte presenza di stranieri. Questo rende l’ambiente lavorativo più internazionale e stimolante.

7. Facilità di inserimento: L’inglese è ampiamente diffuso in Olanda, il che facilita l’inserimento lavorativo per gli stranieri. Inoltre, il governo olandese offre diversi servizi per aiutare gli immigrati a integrarsi nel paese.

Naturalmente, come per ogni scelta di vita, ci sono anche dei potenziali svantaggi da considerare prima di trasferirsi per lavorare in Olanda, ad esempio:

1. Costo della vita: Il costo della vita nei Paesi Bassi è abbastanza alto soprattutto nelle grandi città come Amsterdam.

2. Clima: Il clima potrebbe essere un punto a sfavore dato che è sempre piuttosto piovoso con raffiche di vento.

3. Lingua: Anche se l’inglese è diffuso, imparare l’olandese può essere utile per integrarsi meglio nella società e nel mondo del lavoro.

4. Barriere burocratiche: Come in molti altri paesi europei, la burocrazia in Olanda può essere un ostacolo per gli stranieri che si trasferiscono nel paese.

In definitiva, la scelta di lavorare in Olanda dipende dalle tue priorità e dai tuoi obiettivi personali. L’Olanda offre diverse opportunità lavorative per i cittadini sia europei che extracomunitari. Per lavorare in Olanda bisogna possedere competenze e requisiti richiesti, oltre ad essere persone flessibili e adattive. Se sei alla ricerca di un nuovo lavoro, l’Olanda potrebbe essere la destinazione ideale per te perché è un mercato dinamico ed è un paese che ti accoglie.

Argomenti