Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Self publishing: cos’è e quali sono i rischi?

macchina da scrivere

Negli ultimi anni, sono sempre più le persone che pubblicano i propri scritti in modo autonomo. Il fenomeno del self-publishing è in continua crescita e ha rivoluzionato il mercato tradizionale dell’editoria. Ma come funziona il self publishing cos’è e quali sono i rischi che può comportare?

Il self-publishing, o autopubblicazione, permette agli autori di pubblicare i propri libri senza l’intermediazione di case editrici tradizionali rendendoli più autonomi e più attivi in tutto il processo di produzione e di distribuzione del lavoro, non solo nella fase creativa. In passato, l’autopubblicazione era considerata un’opzione di seconda scelta, sinonimo di scarsa qualità e visibilità. Oggi, grazie alle tecnologie digitali più avanzate il fenomeno è in crescita esponenziale e diventa sempre più valida. Questo procedimento può essere un’opzione valida per gli autori che desiderano autonomia e controllo sul proprio lavoro, ma è importante valutare attentamente i rischi e le sfide prima di intraprendere questo percorso.

Vediamo esattamente il self publishing cos’è e quali sono i rischi associati.

Come funziona il self-publishing

Nel self-publishing, l’autore assume il controllo di tutti gli aspetti editoriali, dalla scrittura alla revisione, al design della copertina, alla distribuzione e marketing, senza il supporto di una casa editrice tradizionale. Dunque, è responsabile di tutti gli aspetti del processo di pubblicazione, tra cui:

  • Editing e revisione: è l’autore del libro stesso ad assicurarsi che il testo sia privo di errori grammaticali e di battitura, e che sia stilisticamente curato.
  • Copertina e impaginazione: non c’è solo il testo in un libro. L’autore deve creare una copertina accattivante e impaginare il libro in modo professionale.
  • Pubblicazione: per pubblicare la propria opera, l’autore può scegliere di pubblicare il libro su diverse piattaforme online, come Amazon Kindle Direct Publishing, Kobo Writing Life e Lulu o portarlo in stampa
  • Marketing e promozione: infine, la fase più importante, ovvero quella che fa conoscere e vendere il libro. La fase di marketing e promozione online e offline deve essere curata nei minimi dettagli.

Vantaggi dell’autopubblicazione

Comprendere il self publishing cos’è e quali sono i vantaggi che può portare è utile per fare questa scelta anziché affidarsi ad una casa editrice. Ecco quali sono i maggiori vantaggi dell’autopubblicazione:

  • Maggiore controllo: in questo modo, l’autore ha piena autonomia su tutti gli aspetti del libro, dalla copertina al prezzo senza dover sottostare a regole altrui
  • Libertà creativa: uno dei principali vantaggi del self-publishing è la libertà creativa, avendo completo controllo non devono cedere alle richieste degli editori possono esprimersi artisticamente come meglio credono senza compromessi
  • Maggiore velocità: il processo di pubblicazione tradizionali ha tempi abbastanza lunghi rispetto all’autopubblicazione dove i tempi sono molto ridotti
  • Maggiori diritti: un aspetto importante è che con il self-publishing l’autore conserva tutti i diritti sul proprio lavoro, inclusa la proprietà intellettuale.
  • Maggiori profitti: gli autori guadagnano di più per ogni copia venduta, poiché non devono condividere i profitti con la casa editrice
  • Più ampia accessibilità: le piattaforme di self-publishing permettono di raggiungere un pubblico globale.

Quali sono i rischi del self-publishing

Pubblicare il proprio prodotto in autonomia non comporta solo vantaggi ma anche molti rischi. Ci sono molti vantaggi ma capire a fondo il self publishing cos’è significa comprenderne i rischi che ne derivano.

  • Mancanza di supporto: l’autore deve svolgere autonomamente tutti i compiti editoriali, che possono richiedere tempo e competenze specifiche.
  • Qualità non garantita: il libro potrebbe presentare errori grammaticali, di stile o di impaginazione. Senza la guida di un editor esperto, chi scrive potrebbe trascurare la struttura narrativa e la coerenza interna compromettendo la qualità del lavoro e offrire al mercato un prodotto inadeguato
  • Difficoltà di distribuzione e marketing: l’autore deve farsi carico della promozione del libro, che può essere un ostacolo per autori esordienti. Mentre le case editrici tradizionali hanno una vasta rete di contatti per portare i libri nelle librerie fisiche e online, gli autori no
  • Rischio di frode: esistono piattaforme di self-publishing poco affidabili che potrebbero non garantire la pubblicazione del libro o richiedere pagamenti ingiustificati.
  • Rischi finanziari: l’autopubblicazione è costosa, soprattutto se si decide di avvalersi di servizi professionali di editing, impaginazione, stampa e marketing che in genere sono inclusi nel servizio delle case editrici. Questo investimento iniziale può essere significativo, e non sempre si traduce in un ritorno economico proporzionato.
  • Rischi reputazionali: un libro può avere successo o no e questo succede sia che venga pubblicato in maniera tradizionale che venga autopubblicato. Ma se si pubblica in modo autonomo un libro di scarsa qualità, questo può danneggiare la reputazione dell’autore. La qualità è fondamentale per mantenere la fiducia del pubblico e costruire una carriera
  • Gestione della critica: le recensioni negative e le critiche, senza la protezione di una casa editrice, possono essere lesive per l’autore. La capacità di affrontare la critica in modo costruttivo è abilità cruciale per gli scrittori che decidono di autopubblicarsi
  • Tempo: Il self-publishing richiede un investimento di tempo significativo da parte dell’autore.
  • Competenze: L’autore deve avere competenze di base in materia di editing, impaginazione e marketing.

L’autopubblicazione può essere una buona scelta per autori che desiderano mantenere il controllo creativo sul proprio lavoro e raggiungere un pubblico di nicchia. Tuttavia, è importante essere consapevoli dei rischi e delle sfide associate a questo modello di pubblicazione. È consigliabile acquisire le competenze necessarie per la revisione, l’editing e il marketing del libro, oppure avvalersi di professionisti qualificati.

self publishing cos'è
scritta self publish su notebook

Consigli per gli autori che desiderano autopubblicare il proprio libro

  • Effettuare ricerche approfondite: prima di decidere di pubblicare in autonomia un proprio libro, è opportuno informarsi sulle diverse piattaforme sui servizi e sui costi 
  • Assicurarsi che il libro sia di alta qualità: È fondamentale che il libro sia ben scritto, curato e privo di errori, potresti affidarti ad un editor professionista che si assicuri ciò
  • Networking: crea una rete di contatti, di editor e di autori che potrebbero aiutarti ad aumentare la tua visibilità per il libro in uscita
  • Investire in marketing e promozione: Il marketing è fondamentale per il successo di un libro autopubblicato.
  • Essere pazienti: Il successo nel self-publishing richiede tempo e dedizione.

Piattaforme di self-publishing

La tecnologia moderna ha reso più accessibili la produzione e la distribuzione di libri, consentendo agli autori di raggiungere un pubblico globale. Piattaforme online come Amazon Kindle Direct Publishing e Smashwords hanno semplificato il processo di autopubblicazione, offrendo agli scrittori strumenti per pubblicare e promuovere i propri libri.

  • Amazon KDP
  • IngramSpark
  • Lulu
  • StreetLib
  • Youcanprint

Argomenti