Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Ammortamento alla francese: un esempio di piano di finanziamento

Firma del finanziamento

L’ammortamento finanziamento alla francese è una soluzione per ottenere un prestito con i vantaggi di un tasso variabile, ma anche con un tetto massimo per la rata per evitare che schizzi alle stelle quando cambiano i tassi di interesse applicati al costo del denaro. Prima di portare avanti la pratica di finanziamento, l’istituto di credito a cui chiedi l’ammortamento finanziamento alla francese ti chiederà il tuo stato patrimoniale e verificherà quali sono le tue reali disponibilità economiche. Infatti, le nuove normative stabiliscono che è necessario non superare un certo limite per evitare rischi di indebitamento.

Puoi effettuare lo stesso calcolo sulla tua busta paga con delle app dedicate. Se sei un lavoratore con partita Iva non puoi escludere che l’istituto di credito ti chieda come va sul pagamento dei contributi previdenziali. Se hai appena perso il lavoro o sei in cassa integrazione, ti consigliamo di non procedere con richieste di finanziamento di qualsiasi genere, perché te le rifiutano in quanto non ci sono i requisiti di reddito. Ricorda che la quattordicesima fa parte del calcolo per verificare la tua affidabilità creditizia. Ora che hai tutte le carte in regola, è tempo di vedere come funziona un piano di ammortamento alla francese con i calcoli di rito.

Come funziona l’ammortamento finanziamento alla francese

Come funziona l'ammortamento finanziamento alla francese
Calcolo del finanziamento

L’ammortamento finanziamento alla francese prevede la divisione tra la quota capitale del prestito – cioè quanto effettivamente ti viene dato – e la quota interessi. Anche negli altri prestiti c’è questa divisione, ma in questo tipo di piano di ammortamento in rate la differenza tra le due voci di spesa assume maggiore importanza. Infatti, in questo ammortamento paghi prima gli interessi e poi il capitale che l’istituto di credito ha investito su di te. All’interno dell’importo della rata – che rimane sempre lo stesso – le due quote possono variare, per darti tutti i vantaggi del tasso variabile quando è inferiore al tasso fisso e un tetto quando si alzano i tassi legati al costo del denaro.

Pur essendo un tetto anticrisi valido, il piano di rate alla francese ha due svantaggi: non si sa bene quando finisce ed è difficile procedere con l’estinzione anticipata del mutuo o del prestito (il piano si può applicare anche ai mutui). La banca potrebbe anche scegliere di non accettare l’estinzione anticipata, perché questo potrebbe prevedere di restituire parte degli interessi che hai già pagato. Quando paghi la rata ti viene fornito un prospetto di quanto hai pagato sulla quota capitale e sulla quota interessi per capire come sta andando.

Quando il tasso variabile aumenta, il piano di ammortamento consente di evitare che la rata schizzi alle stelle, ma l’interesse in più da pagare non svanisce nel nulla, anzi. Si inserisce una nuova rata che andrà a coprire l’importo mancante al termine del piano di ammortamento concordato in precedenza. Per questo non hai la certezza di quando finirà il piano di ammortamento: puoi chiedere all’istituto di credito di ricalcolare la fine del piano quando hai notizia che i tassi di interesse stanno salendo.

Come calcolare quota capitale ammortamento francese

Come calcolare quota capitale ammortamento francese
Uomo che conta denaro

I primi calcoli da fare sono per la quota capitale e per la quota di interessi dopo la prima rata di avvio. La quota capitale si calcola con una sottrazione, cioè togliendo dalla quota capitale la voce che si riferisce alla quota capitale della prima rata. Per la quota degli interessi, invece, il calcolo è più complicato. Dovrai dividere la percentuale di interessi all’anno per 12 se la rata è mensile o per 2 se la rata è semestrale, o ancora per 4 se la rata è trimestrale. Questo calcolo va fatto ogni volta che cambiano i tassi di interesse (magari aiutati con Excel), ricordandoti sempre di sottrarre gli importi che hai già pagato dividendo tra quota capitale e quota interessi.

Se vuoi capire quanto stai pagando nella singola rata come quota capitale e come quota interessi perché non hai il prospetto della singola rata, elimina quanto hai già pagato e dividi quanto rimane per il numero totale delle rate da pagare. Poi calcola l’interesse relativo alla tua rata come ti abbiamo spiegato prima. Nel piano di ammortamento alla francese può capitare che la rata paghi in gran parte solo gli interessi, soprattutto nelle fasi iniziali. Per tenere tutto sotto controllo, ricorda di utilizzare anche i tool che trovi online e i servizi di agenzie specializzate in prestiti se qualcosa non ti torna.

Come è definito l’ammortamento a rate costanti

Come è definito l'ammortamento a rate costanti
Dollari con un elastico

L’ammortamento finanziamento alla francese è noto anche come ammortamento a rate costanti, perché l’importo della rata resta sempre lo stesso. Ricorda che quando trovi rate costanti è più probabile che si tratti di un piano di ammortamento alla francese e non dell’applicazione di un tasso fisso al tuo prestito. Non essere a conoscenza della differenza può comportarti dele difficoltà di calcolo quando stai per completare il finanziamento o se vuoi estinguerlo.

Argomenti