Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Sciopero degli aerei nella giornata del 9 febbraio: tutto quello che devi sapere

Sciopero degli aerei: aerei fermi in aeroporto

Brutte notizie per chi desiderava muoversi in aereo e trascorrere il weekend di Carnevale in vacanza, oppure rientrare presso la propria famiglia dopo una settimana di lavoro lontano da casa. Il Ministero dei Trasporti ha infatti confermato lo sciopero degli aerei programmato per la giornata di venerdì 9 febbraio. Vediamo quali compagnie e aeroporti saranno interessati dalla manifestazione e come comportarsi, per evitare i disagi connessi a questa iniziativa, nei paragrafi seguenti.

Può interessarti anche: “Giornata internazionale del risparmio energetico 2024

I dettagli della manifestazione

Lo sciopero del settore aereo si terrà nella giornata di domani, venerdì 9 febbraio, e riguarderà i lavoratori degli aeroporti milanesi di Linate e Malpensa. Chi aderirà incrocerà le braccia per 24 ore, a partire dalla mezzanotte (00.00) tra giovedì e venerdì fino alle 23.59 nella notte tra venerdì e sabato.

La protesta è stata indetta dai sindacati Uiltrasporti, Unione sindacale di base, Confederazione unitaria di base e Federazione lavoratori autonomi italiani. Le motivazioni, come quasi sempre accade quando si proclama uno sciopera di tale magnitudine, sono legate al rinnovo del contratto collettivo dei lavoratori di questo settore. Nel documento rilasciato dalle sigle sindacali che hanno promosso la giornata di sciopero degli aerei si possono leggere le principali richieste dei dipendenti ai loro datori di lavoro: aumento dello stipendio base, riconoscimento degli scatti di anzianità, incentivi alla produttività, ticket e buoni pasto, bonus una tantum concesso all’impiegato pari a 500 euro.

Come durante ogni sciopero dei trasporti, comunque, resteranno garantite alcune fasce di servizio. Queste sono state confermate dall’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile). Dalle ore 7 alle ore 10 di mattina e dalle 18 alle 21, in serata, il servizio resterà garantito. Si tratta degli orari tipicamente sfruttati da pendolari e lavoratori lontani dai propri familiari, molti dei quali rientrano a casa per il weekend. In queste fasce tutelate, i voli resteranno garantiti e, dunque, si potrà volare. Naturalmente, suggeriamo a chiunque dovesse imbarcarsi di informarsi personalmente prima di recarsi all’aeroporto o non appena vi sia giunto.

Sciopero degli aerei: un aereo fermo in aeroporto
Lo sciopero degli aerei programmato per venerdì 9 febbraio può provocare disagi. Chi deve transitare su Milano si informi riguardo alle sorti del suo volo.

Compagnie coinvolte nello sciopero degli aerei

Le compagnie aeree coinvolte nella giornata di sciopero sono numerose. ITA Airways, la compagnia di bandiera nazionale italiana, ha già proclamato un comunicato dove, di fatto, conferma la partecipazione di buona parte del suo personale alla manifestazione:

“A seguito della proclamazione dello sciopero nazionale dei lavoratori del comparto aereo, aeroportuale e indotto aeroporti e dello sciopero locale del personale delle società del settore Handling di Milano potrebbero verificarsi alcune modifiche dell’operativo dei voli.”

La compagnia è stata considerevolmente colpita da questa manifestazione, tanto che si è vista costretta a cancellare 48 voli nazionali. Ciononostante, ITA Airways garantisce comunque il regolare decollo di tutti i voli intercontinentali programmati durante la giornata di sciopero.

Diverse sono inoltre le compagnie low cost operanti a Milano che saranno coinvolte. Al momento in cui si scrive, però, non hanno rilasciato comunicazioni ufficiali. C’è da attendersi che comunicheranno direttamente con i passeggeri interessati. Si tratta di EasyJet, Volotea, Wizz Air e Vueling. Per quanto riguarda Ryanair, la più popolare tra le flotte economiche, essa ha fatto sapere che incontrerà difficoltà e cancellazioni ma non ha rivelato quali saranno le rotte interessate.

Come da prassi, quando si proclama uno sciopero degli aerei, Ryanair provvederà a contattare via mail tutti i passeggeri coinvolti, fornendo loro informazioni sull’esito della prenotazione e comunicando ogni possibile alternativa. La compagnia irlandese difficilmente rimborsa e tende a preferire l’imbarco su voli alternativi. È quindi consigliato monitorare il sito della flotta e tenere sotto controllo i recapiti forniti al momento della prenotazione.

Gli altri lavoratori che prenderanno parte allo sciopero degli aerei

Oltre al personale direttamente connesso ai voli, vi saranno altre figure professionali che saranno coinvolte nello sciopero. I lavoratori che manifesteranno saranno quelli di AGS Handling a Milano Malpensa; Airport Handling, Aviapartner Handling e MLE – BCube su entrambi gli aeroporti; Swissport Italia e Italpol vigilanza all’interno di Milano Linate.

In sostanza, si tratta di uno sciopero degli aerei che vedrà una buona partecipazione, per cui i disagi sono davvero dietro l’angolo. Naturalmente, sconsigliamo di prenotare voli last minute per la giornata di domani e suggeriamo a chiunque debba transitare per uno degli aeroporti milanesi di consultare la propria compagnia e domandare aggiornamenti relativamente al proprio volo.

Può interessarti anche: “Trattori a Sanremo, gli agricoltori sono arrivati! Cosa attendersi?

Argomenti