Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Consob oscura 4 siti web abusivi: occhio alle truffe finanziarie

truffe finanziarie

Continua senza sosta la lotta alle truffe finanziarie online. La Consob, l’Autorità di Vigilanza italiana, ha preso provvedimenti contro l’abusivismo finanziario oscurando 4 nuovi siti web che offrivano illegalmente servizi finanziari. Questa azione rientra nei poteri conferiti dalla legge n. 58 del 28 giugno 2019, articolo 36, comma 2-terdecies, con cui Consob può ordinare ai fornitori di servizi di connettività Internet di bloccare l’accesso a siti web che offrono servizi finanziari senza autorizzazione.

Oscuramento di siti web

Questo mese la Consob, ha identificato come truffe finanziarie e, di conseguenza, e oscurato e bloccato i seguenti siti web:

  • Top Markets Ltd (fuslonfx24.com e la pagina https://my.fuslonfx24.com)
  • Gadvm Limited (gadvm.com e la pagina https://cabinet.gadvm.com)
  • PrimeCapital (primecapital.pro)
  • ToroProfit (toroprofit247.io e la pagina https://client.toroprofit247.io)

Con queste nuove azioni, il totale dei siti oscurati dalla Consob dal luglio 2019 ha raggiunto quota 907 portali.

Lotta alle truffe finanziarie: Consob dal 2019 ha bloccato oltre 900 portali abusivi

Truffe finanziarie: leggi e regolamenti

L’operato della Consob si basa su leggi e regolamenti volti a proteggere i risparmiatori. Il Decreto crescita, in particolare, ha conferito all’Autorità il potere di oscurare i siti web degli intermediari finanziari abusivi. Questa misura mira a contrastare le truffe finanziarie e a proteggere gli investitori dalla perdita del proprio risparmio.

Attività in corso

Al momento, i fornitori di connettività Internet stanno effettuando l’oscuramento effettivo dei siti web indicati dalla Consob. Tuttavia, per motivi tecnici, potrebbe essere necessario attendere alcuni giorni prima che l’accesso a tali siti risulti bloccato. Queste attività di oscuramento sono parte integrante delle azioni messe in atto per contrastare le truffe finanziarie e garantire un ambiente più sicuro per gli investitori.

Consob ha dedicato una sezione del suo portale web alle informazioni per riconoscere le truffe finanziarie

Importanza della diligenza

La Consob richiama l’attenzione dei risparmiatori sull’importanza di adottare la massima diligenza nella scelta degli investimenti. È fondamentale prendere decisioni consapevoli e adottare comportamenti di buon senso per proteggere il proprio risparmio. Tra le misure consigliate, la verifica preventiva dell’autorizzazione dell’operatore finanziario tramite cui si desidera investire e l’esame del prospetto informativo per le offerte di prodotti finanziari.

Come riconoscere le truffe finanziarie

Se vieni contattato o incontri un sito web di un soggetto che ti propone il trading online, come ad esempio opzioni binarie o operazioni sul forex, è fondamentale verificare se sia autorizzato. Puoi fare ciò consultando l’elenco delle SIM (Società di Intermediazione Mobiliare) tenuto dalla Consob. Sul sito dell’Autorità, puoi trovare anche l’elenco delle imprese di investimento comunitarie che operano in Italia, sia con succursale che in regime di libera prestazione.

Dopo la Brexit, è possibile consultare anche ulteriori elenchi delle imprese di investimento di paesi terzi autorizzate ad operare in Italia, nonché delle imprese UK non più autorizzate ad operare in Italia dal 1° gennaio 2021. Le banche stesse possono essere soggetti autorizzati alla prestazione dei servizi di investimento, quindi è consigliabile consultare anche gli elenchi pubblicati sul sito della Banca d’Italia.

Inoltre, è importante verificare se il soggetto è stato già segnalato. Puoi consultare la sezione “Avvisi ai risparmiatori” sul sito della Consob per verificare se è stato pubblicato un avviso o se sono stati adottati provvedimenti nei confronti del soggetto. Puoi anche controllare la sezione “Warning and Publications for Investors” dell’ESMA (l’equivalente europeo della Consob) e la sezione “Investor Protection – Investor Alerts Portal” dell’IOSCO per vedere se altre autorità omologhe hanno emesso avvisi.

È importante fare attenzione, poiché le società non iscritte negli elenchi della CONSOB non sono imprese di investimento autorizzate. Anche se non trovi la società nelle comunicazioni a tutela dei risparmiatori, potrebbe comunque trattarsi di una società che offre servizi di investimento senza le necessarie autorizzazioni, ma su cui non sono ancora stati presi provvedimenti. In questo caso, puoi scrivere alla CONSOB utilizzando il modulo SIPE/Esposti.

Se hai dubbi o hai bisogno di ulteriori informazioni, puoi contattare direttamente la CONSOB tramite il modulo SIPE o chiamare il numero 06.8477611 nei giorni feriali, durante gli orari di apertura.

Ricorda che le informazioni fornite dai risparmiatori sono preziose per la CONSOB e possono contribuire all’adozione di iniziative di vigilanza. In caso di investimento già effettuato, se sospetti di essere vittima di un’attività abusiva, è consigliabile inviare un esposto tramite il modulo esposti online e denunciare il soggetto alle autorità di pubblica sicurezza.

Tieni presente che l’esercizio abusivo di servizi e attività di investimento è un reato punibile con la reclusione.

“Occhio alle truffe!”

Per fornire ulteriori strumenti di protezione ai risparmiatori, la Consob ha istituito una sezione sul proprio sito web, www.consob.it, denominata “Occhio alle truffe!”. Questa sezione contiene informazioni utili per mettere in guardia gli investitori contro le iniziative finanziarie abusive. Attraverso questa risorsa, è possibile acquisire una maggiore consapevolezza delle truffe finanziarie e prendere decisioni più informate per proteggere il proprio patrimonio.

Argomenti