Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Fideiussione bancaria: la guida 2024

Fideiussione bancaria: la guida 2024

Come fare fideiussione bancaria? Lo strumento finanziario è importante per ottenere un prestito ed evitare fenomeni odiosi come una partita Iva apri e chiudi. Se hai già dei debiti da ristrutturare, oppure non hai un reddito dimostrabile, può sembrarti impossibile trovare casa, oppure affrontare spese importanti. La fideiussione è un aiuto che ti permette di ottenere comunque la firma di un contratto di affitto o di un mutuo con un fideiussore. Come funziona nel pratico e quali sono i documenti da presentare? Vediamo i dettagli in questa guida pratica.

Come funziona la fideiussione bancaria

Come funziona la fideiussione bancaria
Conti

Come fare fideiussione bancaria? Servono 3 persone e un contratto. Le persone sono:

  • Il debitore, cioè la persona che vuole chiedere un ulteriore prestito o aprire un contratto di affitto.
  • Il creditore. cioè la banca o il proprietario dell’immobile;
  • Il fideiussore, cioè la persona che si impegna a pagare il debito se il debitore non riesce a onorarlo.

La fideiussione bancaria in caso di affitto prevede che la banca crei la fideiussione come servizio, sottoscrivendo il contratto. L’istituto di credito può agire come fideiussore per il debitore – per poi richiederti i soldi indietro a rate – oppure stilare semplicemente il contratto.

In ogni caso, la fideiussione è un contratto dove chi firma come fideiussore si impegna a pagare nel caso il debitore avesse problemi di liquidità. Più il fideiussore è valido, cioè ha un reddito dimostrabile, dei fondi a disposizione, degli investimenti o delle assicurazioni sulla vita, più sarà facile che la procedura vada a buon fine.

Cosa serve per ottenere una fideiussione bancaria

Cosa serve per ottenere una fideiussione bancaria
Conti

I documenti richiesti per la fideiussione sono:

  • copie della carta di identità e della tessera sanitaria di debitore e fideiussore;
  • copie delle attestazioni di reddito di debitore e fideiussore. Buste paga, CUD, cedolini delle pensioni, modelli 730 riferiti all’ultimo periodo. Per CUD e 730 servono i modelli degli ultimi 2 anni, per busta paga e cedolini bastano gli ultimi 2;
  • visura camerale (se parliamo di aziende).

Le attività che si chiedono come fare fideiussione bancaria possono rivolgersi alla banca dove hanno il conto aziendale e richiederla con questi documenti:

  • copia dei documenti di identità e tessera sanitaria dell’amministratore dell’azienda;
  • stato patrimoniale;
  • copia del Modello Unico;
  • ultimi 2 bilanci della società;
  • documenti che attestano la situazione contabile.

Nel caso delle aziende la banca può essere interessata a ripagare alcuni debiti diventando socio dell’impresa con un certo numero di quote. Una volta che tutti i documenti sono pronti e presentati in banca, si devono attendere i tempi tecnici per capire se la fideiussione è andata a buon fine o no.

Quanto tempo ci vuole per ottenerla

Quanto tempo ci vuole per ottenere la fideiussione bancaria
Euro

Chi cerca come fare fideiussione bancaria può dimenticare quelli che sono i tempi tecnici dell’iniziativa. Infatti, l’istituto di credito può richiedere fino a 6 mesi per procedere con una valutazione dei documenti e verificare se è possibile procedere. Nell’attesa non puoi ripetere la procedura in un’altra banca. Il tempo minimo è di 2-3 settimane per una pratica che riguarda un singolo cittadino.

In più l’istituto di credito può negare la procedura fideiussoria se pensa che il fideiussore non sia abbastanza valido, oppure se vede che il debitore è già troppo esposto per poter procedere con ulteriori finanziamenti o debiti.

Nel caso delle aziende i tempi sono più lunghi, perché la banca vorrà vedere nel dettaglio i bilanci prima di procedere in qualsiasi modo. La normativa di riferimento è l’art.1936 del Codice Civile, che stabilisce i diversi ruoli tra debitore, creditore e fideiussore.

Gli articoli seguenti del Codice Civile specificano che il fideiussore ha gli stessi obblighi del debitore dopo che ha firmato (art.1944), ma il fideiussore può tirarsi indietro se dimostra la cattiva condotta del debitore (art. 1955), oppure se il creditore non ha mai chiamato il fideiussore a pagare entro 6 mesi prima della scadenza del contratto (art. 1957).

Come fare fideiussione bancaria, a cosa fare attenzione

Come fare fideiussione bancaria, a cosa fare attenzione
Risparmi

Prima di andare in banca, è importante capire come fare fideiussione bancaria per tipologia. Infatti, le fideiussioni non sono tutte uguali. Ci sono di:

  • solidali. Il fideiussore si impegna a pagare tutto con il proprio patrimonio, ma si tutela con una soglia massima;
  • con beneficio di escussione. Il creditore ha l’obbligo di chiedere prima il denaro al debitore e solo in seconda battuta al fideiussore;
  • pro-quota. Può avvenire quando i fideiussori sono più di uno. In questo caso ognuno adempie al pagamento per il debitore in base a una quota stabilita per contratto;
  • omnibus. Il fideiussore si impegna a pagare tutti i debiti presenti e futuri entro un tetto stabilito per contratto;
  • per rimborso Iva. Nel caso in cui il mancato pagamento riguardi l’Iva all’Agenzia delle Entrate.

Un altro fattore da tenere presente è relativo ai costi dell’operazione. Infatti, l’istituto di credito chiederà circa il 2% del totale dell’importo finanziato, con interessi aggiuntivi che possono arrivare anche al 3% del capitale. Prima di procedere con l’indebitamento, è importante sapere bene quanto sarà l’importo in rate e quali patrimoni il fideiussore può mettere a disposizione.

Prima di procedere con un istituto di credito è importante valutare diversi preventivi, dato che una volta avviata la pratica è molto difficile tornare indietro. Così se i documenti non dovessero essere abbastanza è inutile avviare la pratica. Le aziende devono fare un calcolo in più, per capire quanto effettivamente possono esporsi in bilancio.

Argomenti