Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Categorie pensioni INPS: quali sono e come impattano sulla pensione?

Pensionati

Le categorie pensioni INPS sono uno strumento per distinguere tra le varie tipologie di pensione in base al motivo per cui si riceve l’ammontare mensile. Per accedere a operazioni di surroga, capire a cosa corrisponde la sigla sui cedolini delle pensioni, sapere quanto si paga come contributi con una partita Iva o quanto spetta come pensione vedovile, le categorie sono un riferimento normativo utile per fare chiarezza. L’INPS identifica le categorie per ottenere la pensione anche per definire i calcoli previdenziali e per assicurare il diritto alla pensione: per questo a ogni categoria corrisponde un calcolo diverso degli importi delle pensioni, oppure modalità diverse per la gestione dei contributi. Come funzionano queste categorie e come cambia la pensione in base alla categoria di riferimento? Facciamo chiarezza in questa guida.

Che tipo di pensioni esistono in Italia

Che tipo di pensioni esistono in Italia
Donna in pensione

Prima di passare in rassegna le diverse categorie per la pensioni INPS nel dettaglio, vediamo quali sono le pensioni più comuni:

  • La pensione di vecchiaia. Si ottiene raggiunta l’età prevista dalla legge e dopo il versamento dei contributi previdenziali per un certo numero di anni.
  • La pensione di anzianità. Si ottiene versando i contributi e consente di andare prima dell’età prevista dalla pensione di vecchiaia se ci sono più anni di contributi rispetto alla pensione di vecchiaia.
  • La pensione di invalidità. Si percepisce a seguito di un’invalidità tra il 75% e il 100%. Si può ottenere a qualsiasi età, ma si devono rispondere ai requisiti per l’invalidità civile.
  • La pensione di reversibilità. Percepita dal coniuge superstite in base ai contributi versati dal coniuge venuto a mancare.
  • La pensione di guerra. Percepita dalle persone che hanno subìto un’invalidità dopo aver servito il Paese in contesti di guerra.

Le categorie per la pensione INPS sono molte di più rispetto a queste macro-aree di riferimento. Ti lasciamo di seguito l’elenco completo.

Quali sono le categorie di pensione INPS: elenco completo

Quali sono le categorie di pensione INPS
Donna in pensione

Le categorie pensione INPS sono:

  • ADRIA Compagnia “ADRIA”,
  • ANZALTRI Pensione anzianità fondi obbl. non Inps,
  • ANZART Pensione anzianità artigiani,
  • ANZASSPR Rendita anzianità assicurazione privata,
  • ANZCDCM Pensione anzianità CD-CM,
  • ANZCI Pensione anzianità in conv. internaz.,
  • ANZCOM Pensione anzianità commercianti,
  • ANZCOMP Rendita anzianità fondi complementari,
  • ANZMIST Pensione anzianità mista,
  • ANZOBG Pensione anzianità lavoratori dipendenti,
  • AS Assegno sociale – AS,
  • CL Pensione clero secolare e ministri di culto – CL,
  • DZ Pensione addetti gestione imposte di consumo – DZ,
  • EL Pensione dipendenti Enel, aziende elettriche priv. – EL,
  • ES Pensione dipendenti esatorie, ricevitorie Imp.Dir – ES,
  • ET Pensione dipendenti pubblici servizi di trasporto – ET,
  • FA Pensione superstiti ass. facoltativa artigiana,
  • FV Pensione superstiti ass. facoltativa giornali, ambulanti,
  • GAS Pensione dipendenti aziende private del gas – GAS,
  • GUERRA Pensione di guerra,
  • IA Pensione invalidità ass. facoltativa artigiana,
  • IGC Pensione invalidità ass. facoltativa giocatori calcio,
  • IMP Pensione invalidità mutualità casalinghe,
  • INDA Indennità di accompagnamento,
  • INDAC Indennità di accompagnamento ciechi,
  • INDC Indennità di comunicazione,
  • INDCD Indennità ciechi decimisti,
  • INDCV Indennità ciechi ventesimisti,
  • INDF Indennità di frequenza,
  • INVALTRI Pensione di inabilità fondi obbl. non Inps,
  • INVASSPR Rendita di inabilità assicurazione privata,
  • INVCIV Pensione/assegno invalidità civile,
  • INVCOMP Rendita di inabilità fondi complementari,
  • IO Pensione invalidità lavoratori dipendenti – IO,
  • IO/ART Pensione invalidità artigiani – IOART,
  • IO/ART/S Pensione invalidità artigiani regime internazionale,
  • IO/BIS Pensione invalidità ass. facoltativa ordinaria,
  • IO/COM Pensione invalidità esercenti attività commerciali – IOCOM,
  • IO/COM/S Pensione invalidità commercianti regime internazionale,
  • IO/P Pensione invalidità pescatori – IOP,
  • IO/S Pensione invalidità lavoratori dipendenti internaz.,
  • IOMIST Pensione invalidità mista,
  • IP Pensione invalidità procaccia postali,
  • IR Pensione invalidità coltiv. diretti, mezzadri, coloni – IR,
  • IR/S Pensione invalidità coltiv. diretti, mezzadri, coloni intern.,
  • IV Pensione invalidità ass. facolt. Giornali ambulanti,
  • LT Compagnia “Lloyd Triestina”,
  • PI Pensione personale a rapporto d’impiego Inps – PI,
  • PL Pensione personale salariato Inps – PL,
  • PM Pens. vecch., invalid., super. Previdenza marinara – PM,
  • PMO Pensione marittime trasferite a carico A.G.O. – PMO,
  • PS Pensione sociale – PS,
  • PSO Assegni vitalizi Enpas, postelegrafonici, Inadel,
  • SGC Pensione superstiti ass. facolt. giocatori calcio,
  • SO Pensione superstiti lavoratori dipendenti – SO,
  • SO/ART Pensione superstiti artigiani – SOART,
  • SO/ART/S Pensione superstiti artigiani regime internazionale,
  • SO/COM Pensione superstiti esercenti attività commerciali – SOCOM,
  • SO/COM/S Pensione superstiti commercianti regime internazionale,
  • SO/MIN Pensione superstiti lavoratori miniere, cave, torbiere – SOMIN,
  • SO/MIN/S Pensione superstiti lavoratori miniere, cave, torbiere intern.,
  • SO/P Pensione superstiti pescatori – SOP,
  • SO/S Pensione superstiti lavoratori dipendenti internaz.,
  • SOALTRI Pensione ai superstiti fondi obbl. non Inps,
  • SOASSPR Rendita ai superstiti assicurazione privata,
  • SOCOMP Rendita ai superstiti fondi complementari,
  • SOMIST Pensione superstiti mista,
  • SP Pensione superstiti procaccia postali,
  • SR Pensione superstiti coltiv. diretti, mezzadri, coloni – SR,
  • SR/S Pensione superstiti coltiv. diretti, mezzadri, coloni intern.,
  • TT Pensione addetti pubblici servizi di telefonia – TT,
  • VA Pensione vecchiaia ass. facoltativa artigiana,
  • VGC Pensione vecchiaia ass. facoltativa giocatori calcio,
  • VL Pensione personale di volo – VL,
  • VMP Pensione vecchiaia mutualità casalinghe,
  • VO Pensione vecchiaia lavoratori dipendenti – VO,
  • VO/ART Pensione vecchiaia artigiani – VOART,
  • VO/ART/S Pensione vecchiaia artigiani regime internazionale,
  • VO/BIS Pensione vecchiaia ass. facoltativa ordinaria,
  • VO/COM Pensione vecchiaia esercenti attività commerciali – VOCOM,
  • VO/COM/S Pensione vecchiaia commercianti regime internazionale,
  • VO/MIN Pensione vecchiaia lavoratori miniere, cave, torbiere – VOMIN,
  • VO/MIN/S Pensione vecchiaia lavoratori miniere, cave, torbiere intern.,
  • VO/P Pensione vecchiaia pescatori – VOP,
  • VO/S Pensione vecchiaia lavoratori dipendenti internaz.,
  • VOALTRI Pensione vecchiaia fondi obbl. non Inps,
  • VOASSPR Rendita vecchiaia assicurazione privata,
  • VOCOMP Rendita vecchiaia fondi complementari,
  • VOMIST Pensione vecchiaia mista,
  • VOST Pensione vecchiaia ostetriche,
  • VP Pensione vecchiaia procaccia postali,
  • VR Pensione vecchiaia coltiv. diretti, mezzadri, coloni – VR,
  • VR/S Pensione vecchiaia. coltiv. diretti, mezzadri, coloni intern.,
  • VV Pensione vecchiaia ass. facolt. giornali, ambulanti.

Come puoi vedere, a ogni categoria corrisponde un mestiere, oppure un’invalidità o un requisito che dà diritto alla pensione, accanto ai contributi eventualmente versati.

Come la categoria cambia l’importo della pensione

Come la categoria cambia l'importo della pensione
Donna serena pensione

La categoria di riferimento per le pensioni cambia la modalità di accesso alla pensione. Per esempio, le pensioni di vecchiaia e di anzianità si ottengono solo se si raggiungono i requisiti di età o contributivi (nel caso delle pensioni di vecchiaia entrambi), mentre per l’invalidità è prevista una pensione con requisiti fisici che vanno dimostrati, ma non serve aver contribuito al sistema previdenziale. In generale, il calcolo è basato su un sistema che può essere contributivo, retributivo o misto.

Nel sistema contributivo, si applicano dei coefficienti basati sull’età e sui contributi versati, rivalutati di anno in anno in base alla legge n. 335/1995. Per il sistema retributivo, il riferimento è lo stipendio maturato negli ultimi anni o gli ultimi redditi disponibili. Infine, per il sistema misto si usano entrambi i metodi di calcolo per ottenere l’importo finale della pensione, al quale si può aggiungere l’adeguamento all’inflazione con un calcolo chiamato rivalutazione della pensione. Questi calcoli si effettuano a livello statale quando c’è da fissare le norme per la Legge di Bilancio.

Argomenti